La Passeggiata del Gelsomino ed il suo percorso pedonale

La Passeggiata del Gelsomino e' un percorso pedonale da cui è possibile ammirare la bellezza del Cupolone.


La linea ferroviaria del Vaticano e' lunga circa un chilometro e trecento metri arriva alla stazione ferroviaria di San Pietro ed unisce l’Italia allo stato del Vaticano.
Nell' 11 febbraio 1929 la costruzone della linea ferroviaria fu decisa dai Patti Lateranensi, firmati dal Regno d'Italia ed il Vaticano.
Finanziati dal Regno d'Italia i lavori iniziarono ad aprile delo stesso anno e si conclusero in tre anni.



La passegiata del gelsomino

Nel 1933 Italia e Vaticano arrivarono ad un accordo sulla gestione della linea, il binario all'interno della Città del Vaticano passò in gestione alla Santa Sede, mentre l'altro Italiano passò alle Ferrovie dello Stato.
La linea fu utilizzata quasi esclusivamente per il trasporto delle merci.



La passegiata del gelsomino

La ferrovia fu utilizzata come trasporto passeggeri per la prima volta da un Papa quando Giovanni XXIII il 4 ottobre 1962 si recò in pellegrinaggio a Loreto e Assisi.
In origine la linea era a doppio binario, ma in occasionedel Giubileo del 2000 uno dei due binari è stato rimosso per dare spazio alla famosa "Passeggiata del Gelsomino".

A partire dal settembre 2015 ogni sabato la ferrovia svolge servizio passeggeri dalla stazione di Città del Vaticano alle ville pontificie di Castel Gandolfo.
La Passeggiata del Gelsomino e' un percorso pedonale da cui è possibile ammirare la bellezza della cupola di San Pietro da una prospettiva insolita.
Nella stagione estiva si arricchisce ancor di piu' per la nascita dei gelsomini, fiori bianchi profumatissimi.



La passegiata del gelsomino

La cupola di San Pietro e' una delle più vaste coperture in muratura mai costruite, ha un diametro interno di circa 42 metri ed e' alta oltre 130 metri.
Le sue forme rispecchiano in buona parte il disegno di Michelangelo Buonarroti che vi lavorò fino all'anno della sua morte, avvenuta nel 1564.
E' uno dei simboli più celebri della città di Roma, nonché uno dei punti più panoramici della città, con vista a 360 gradi sull'intera Città del Vaticano e su quasi tutti i quartieri del centro storico di Roma.