PROVERBI ROMANI UN PATRIMONIO CULTURALE

I proverbi romani rappresentano un pilastro del patrimonio culturale del Lazio


Il dialetto romanesco e' uno dei più conosciuti in Italia essendo anche uno dei più divertenti ed e' proprio dalla spensieratezza e dall'allegria che caratterizza i romani, sono nati moltissimi modi di dire popolari, detti e proverbi che trattano sempre argomenti satirici e spensierati.


trilussa
TRILUSSA

Carlo Alberto Camillo Mariano Salustri nato a Roma è stato un poeta, scrittore e giornalista italiano particolarmente conosciuto per le sue frasi e poesie in dialetto romanesco.
Tra il 1887 e il 1950 Trilussa ha pubblicato le sue poesie inizialmente sui giornali per poi raccoglierle in un secondo momento in volumi.

Solo successivamente avveniva un lavoro di selezione e di perfezionamento delle sue poesie, scartando quelle meno attuali, adoperando interventi stilistici, metrici e linguistici.
Questa seconda fase rendeva le raccolte del poeta romano veri e propri libri di poesie, perfezionati e, all'occorrenza, rinnovati in relazione al contesto sociale






Di seguito alcuni dei detti popolari piu' divertenti:



risata

"E’ mejo che la panza mia crepi che la grazia de Dio se sprechi"
Continua a magiare anche se sazio ma non sprecare il cibo


"Chi magna da solo se strozza"
Si mangia sempre in compagnia


"Omo de panza, omo de sostanza"
L'Uomo robusto e' un uomo forte


"Quello che nun strozza ‘ngrassa"
Quello che non uccide ti rende più forte.


"Mejo faccia tosta, che panza moscia"

Meglio fare la faccia tosta che avere la pancia vuota.


"Su li gusti nun ce se sputa"
I gusti non si discutono.


"Li mejo bocconi sò der coco"
I bocconi migliori sono del cuoco.


"La donna è come la castagna:
bella de fora e drento la magagna"
La donna è come la castagna: bella di fuori, ma con con dei difetti dentro.


"Panza piena, nun pensa a panza vota"
Il sazio non crede al digiuno.


"Accosta er pane ar dente che la fame s’arisente"
L’appetito vien mangiando.


"Se er vino nu lo reggi,
l’uva magnatela a chicchi"
Non fare ciò che non puoi permetterti.


"Sinistra e destra è tutta ‘na minestra"
Sinistra e destra sono la stessa cosa.